Mattia e le prove Invalsi

Il testo e il video che presentiamo sono opera di un ragazzino di 12 anni che fa la seconda media.

A noi video e testo scritto sembrano molto significativi per vari motivi:

1) I test su cui Mattia ha lavorato sono tratti da una antologia adottata in molte scuole, si trovano alla fine dei capitoli e vengono esplicitamente definiti “PREPARAZIONE ALLE PROVE NAZIONALI INVALSI”.

Si tratta di una testimonianza del processo di INVALSIZZAZIONE dell’intera attività della scuola italiana.
Se ogni libro di testo al termine di ogni capitolo o, più spesso al temine di ciascun paragrafo, fornisce la batteria di test per l’addestramento alle prove INVALSI , quanto tempo viene sottratto alle conoscenze, alle spiegazioni, alle interrogazioni, ai saperi… alla scuola per addomesticare all’INVALSI ?

2) La critica che Mattia fa alla seconda domanda, quella della prova grammaticale, di essere banale, insignificante. dà ragione a quanti hanno inventato la locuzione “scuola dei quiz” per definire la pratica altisonante della “valutazione oggettiva e standardizzata”.
La parola quiz è particolarmente invisa ai “signori INVALSI” che si ritengono denigrati da chi usa questa definizione…ma se lo lascino dire da un ragazzino dodicenne: quando non sono sbagliate le domande, sono nel migliore dei casi, dei quiz.

3) La critica alla prima domanda, quella relativa alla comprensione del testo, sembra alludere al valore semantico, evocativo, che le parole hanno. Forse i Signori INVALSI a questi valori sono completamente indifferenti, a loro basta che, con un piccolo sforzo di “ conformismo cognitivo”, gli alunni cerchino di capire quale risposta vuole da loro l’esaminatore.

4) Da ultimo, il testo ed il video di Mattia, testimoniano quali frutti possa dare questa vecchia e decrepita scuola, sul piano del ragionamento, dell’analisi, della capacità di composizione del discorso, della ricerca di senso… soprattutto quando si avuto un maestro come Flavio Marracchia, come è capitato a Mattia.
Flavio ha subito una sanzione disciplinare dal Dirigente Scolastico perché si è rifiutato di somministrare ai suoi alunni i quiz invalsi e il relativo addestramento. Ha usato il tempo della relazione educativa per creare una comunità di discorso con i suoi alunni, e si vedono i risultati.

Gruppo NoINVASI


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...