Teaching to test: 10 testi per il controaddestramento ai test

Cari genitori,
ora che i quiz Invalsi sono stati “somministrati” alle elementari è il momento di provare a disintossicare, per quanto possibile, i nostri ragazzi.
Dunque vi proponiamo una selezione di testi di controaddestramento al conformismo e alla banalizzazione che la neoscuola dei quiz pretende di inculcare nelle giovani menti dei nostri figli.
Li proponiamo a tutti, boicottatori e non, perché non pensiate voi genitori che avete tenuto i ragazzi a casa di averli preservati totalmente dalla insana pratica. Ricordatevi che per molti sfortunati ragazzi l’addestramento ai quiz è ormai entrato di prepotenza nella quotidianità della classe.
Ecco le nostre proposte di teaching to antitest.

 

 

Testo n. 1
La tela di Carlotta – E. B. White (Mondadori Oscar Junior)

Il contenuto in breve…

In una fattoria, nasce un maialino molto gracile e sembra che abbia i giorni contati. Ma la figlia del fattore riesce a convincere il padre a risparmiarlo. Il cucciolo si chiama Wilbur e, ben presto, fa amicizia con tutti gli animali della stalla. A prenderlo sotto la sua protezione è la saggia Carlotta, un ragno speciale e un po’ filosofo che si inventa un incredibile e arguto piano per salvare, una seconda volta (in via definitiva), la vita al maialino.

Perché leggerlo?

Forse meno noto in Italia, questo grande classico dell’autore americano (Premio Pulitzer ) celebra l’amicizia e la capacità di accettare ciò che è un po’ diverso.

In questa delicata storia, piena di poesia, a volte, gli animali sembrano più acuti e buoni degli umani. E, alla fine, ogni difficoltà si può superare con un po’ di intelligenza e l’aiuto dei veri amici.

Età indicativa: da 9 anni


Testo n. 2
Cion Cion blu – Pinin Carpi (Piemme)

Il contenuto in breve…

“Una volta c’era in Cina un cinese vestito di blu e d’arancione che si chiamava Cion Cion Blu. Aveva i pantaloni blu e la giacca arancione, le pantofole blu e le calze arancione; e in tasca aveva un fazzoletto arancione e una pipa blu. Anche i suoi capelli erano blu, blu scuro; ma la sua faccia non era arancione: era gialla” (…)

Una notte, cade la neve e al buon contadino viene un’idea: preparare una bella granita d’arancia per venderla al mercato in paese. Così si mette in viaggio e inizia la sua avventura…

Perché leggerlo?

Questo è il primo romanzo dell’autore che già da piccolo ‘costruiva’ libri con forbici e colla. Ogni pagina è una sorpresa e ha un ritmo narrativo speciale (come se fosse una ‘lingua scritta parlata’), ideale per la lettura ad alta voce.

Tra mille peripezie e magia, il protagonista incontra umani, animali e creature sovrannaturali, ben riconoscibili come buoni o cattivi. Cion Cion Blu affronta con semplicità e leggerezza ogni prova e riesce a superare ogni ostacolo. Con intelligenza e ironia…

Età indicativa: da 7 anni


Testo n. 3

H. Frances Burnett, Il giardino segreto (De Agostini, collana I classici)

Il contenuto in breve…

A causa della morte dei genitori in India, la piccola Mary è costretta a trasferirsi dallo zio Archibald. Ma il burbero vedovo non vuole vederla e la affida alla governante. Nella grande casa, la piccola si sente un po’ sola. Molte stanze sono chiuse e non è permesso varcarne la soglia. Un giorno, per caso, scopre un giardino ma anche questo è sbarrato. Di nascosto, Mary riesce a entrare e, con l’aiuto del cugino malaticcio, lo semina e annaffia fino a farlo rifiorire.

Perché leggerlo?

“Nella vita, la primavera torna sempre”, questo è il messaggio fondamentale per Angela Articoni.

Con il tempo, tutto cambia e si rinnova. Anche quando sembrerebbe ‘chiuso’ e perduto per sempre.

La bambina restituisce la vita al giardino e riesce a colorare quella del cugino e l’animo dello zio che ritrova il rapporto con il figlio. Ma cambia lei stessa: scopre l’amicizia, gli affetti e la gioia di condividere qualcosa di importante.

Età indicativa: da 10 anni


Testo n. 4
Extraterrestre alla pari – Bianca Pitzorno, (Einaudi Ragazzi)

Il contenuto in breve…

Tra il pianeta Deneb e la Terra esiste un programma di scambio e formazione per i bambini extraterrestri. Spinto dalla famiglia, il piccolo Mo finisce a casa dei signori Olivieri.

Purtroppo, la coppia terrestre resta subito sbalordita… Il bimbo extraterrestre ha 29 anni, pari a circa 9-10 terrestri, ma il sesso definitivo si conosce solo intorno ai 50. L’unico modo per scoprirlo prima è un complesso esame del sangue. Maschio o femmina? Solo l’esito definitivo potrà dirlo…

Perché leggerlo?

Con ironia e senso dell’umorismo, attraverso situazioni quotidiane, e spesso assurde, l’autrice critica ogni tipo di pregiudizio sulla diversa educazione tra maschi e femmine (ancora molto attuale).

Per Angela Articoni, è una lettura importante da condividere insieme (magari ad alta voce), che offre tanti spunti per discutere e riflettere. “Perché parla di quanto possa incidere la famiglia sull’educazione di genere e quanto siano radicate certe generalizzazioni e luoghi comuni sulle donne”.

Età indicativa: da 10 anni


Testo n. 5
Cipì – Mario Lodi (Einaudi Ragazzi)

Il contenuto in breve…

Appena nato, il passerotto Cipì ha già voglia di allontanarsi dal nido per esplorare il mondo intorno a lui. In compagnia di Passerì, incontra tanti personaggi (buoni e cattivi) e scopre anche i segreti della natura.

Perché leggerlo?

Prima opera del grande maestro-scrittore (appena scomparso), la storia del passerotto intraprendente fonde elementi fiabeschi con la contemporaneità.

Tra le righe, infatti, è racchiusa l’esperienza di Mario Lodi con i bambini della scuola di Vho di Piadena, dove insegnava.

Ogni piccolo alunno è un po’ come l’uccellino ribelle che desidera esplorare il mondo superando, a volte, anche i ‘confini’ imposti dai genitori per ansia.

Crescere significa proprio mettersi alla prova, affrontare sfide alla ricerca di se stessi. Lontano da ogni ‘facile’ omologazione…

Età indicativa: da 6- 7 anni


Testo n. 6.

La fabbrica di cioccolato – Roald Dahl  (Salani)

Il contenuto in breve…

Tra i libri più noti di Dahl per la versione cinematografica (che non rende, però, tutte le sfumature del testo), racconta l’incredibile storia del piccolo Charlie che riesce a ‘sfidare’ il destino.

Nella cittadina dove vive il protagonista con la sua famiglia povera ma felice c’è una fabbrica di cioccolato chiusa da anni. Nessuno sembra più lavorare al suo interno eppure la produzione non si è fermata. Un mistero che affascina i consumatori di mezzo mondo. E finalmente un concorso promette di svelarlo: i 5 vincitori di un biglietto d’oro potranno varcare la soglia dell’edificio…

Perché leggerlo?

Dopo infinite prove, il protagonista corona il suo sogno. A volte, infatti, quello che si desidera veramente, si avvera…

“Charlie potrà mangiare tutta la cioccolata che desidera. Perché non è vero che il cioccolato faccia male, come dicono gli adulti, che tendono sempre a impedire che i bambini facciano ciò che a loro piace…

Gran maestro nell’arte del romanzo, Dahl riesce a fondere in un raro equilibrio i suoi meriti maggiori: particolarità del linguaggio (le sue “invenzioni” riescono da sole a sostenere la pagina) e tecnica del ritmo narrativo (suspence e sorprese non mancano mai in ogni capitolo)”, scriveva così, il grande esperto di letteratura per l’infanzia, Roberto Denti, in una recensione su L’Indice (1988).

Età indicativa: da 7-8 anni


Testo n. 7.

Favole al telefono – Gianni Rodari (Einaudi Ragazzi)

Il contenuto in breve…

Costretto a girare l’Italia per lavoro, il ragionier Bianchi, un rappresentante, ogni sera, al telefono, racconta una storia alla sua bimba per farla addormentare. Per questo, le storie sono un po’ corte, perché questo povero papà pendolare degli anni ’60 pagava di tasca sua! Da qui, ecco sfilare una serie di personaggi indimenticabili (buffi e anticonformisti) tra vicende surreali e divertenti che miscelano una inesauribile inventiva all’osservazione della realtà.

Perché leggerlo?

Secondo Angela Articoni, questa è un’opera fondamentale, ormai un grande classico del Maestro. Anche attraverso piccole storie (ideali da leggere ad alta voce), riesce a toccare emozioni e sentimenti conditi con una irresistibile dose di ironia.

Età indicativa: da 6 anni


Testo n. 8.
Un canto di Natale – Charles Dickens (La Margherita con illustrazioni di Roberto Innocenti)

Il contenuto in breve…

La figura del ricco e spilorcio uomo d’affari, Scrooge che odia il Natale, è al centro di infinite trasposizioni del noto romanzo breve dello scrittore inglese (uscito nel 1843).

Chi non ricorda, per esempio, la versione Disney con Zio Paperone nei panni dell’avaraccio che, alla fine, si pente?

Ma l’originale è un’altra cosa! Durante la notte della vigilia, il vecchio compie un viaggio ‘onirico’ in compagnia di tre fantasmi, che incarnano il Natale passato, presente e futuro.

Tra suspense, un pizzico di paura (tipico del genere fantastico del tempo) e momenti di comicità, offre spunti di riflessione a ogni (ri)lettura.

Perché leggerlo?

“Non è mai troppo tardi per dare una svolta alla propria vita e cambiare in meglio”, questo è forse il messaggio principale per Angela Articoni. Ma il racconto del grande autore parla anche di avarizia, non solo materiale, ma negli affetti, e sottolinea l’importanza del rapporto con l’altro.

La scoperta della solidarietà, e dello stare insieme apre la porta alla speranza e allontana il timore della solitudine.

L’esperta consiglia, per educare anche lo sguardo dei giovani lettori, l’edizione illustrata dal Maestro Roberto Innocenti, “perché davvero dà lustro al testo”.

Età indicativa: da 10 anni


Testo n. 9.

Il piccolo principe – Antoine De Saint-Exupéry (Bompiani)

Il contenuto in breve…

“I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta”

Un guasto al motore costringe un pilota ad atterrare nel deserto del Sahara. Lontanissimo da ogni centro abitato, ha una scorta d’acqua per una settimana. All’alba del primo giorno, una vocina lo sveglia chiedendogli di disegnare una pecora. Così inizia la storia dell’incontro tra l’uomo e il ragazzino con i capelli d’oro che, piano piano, svelerà le sue avventure…

Perché leggerlo?

Non ci sono dubbi per l’esperta: questa storia, ricca di suggestioni e poesia, insegna, prima di tutto, il valore dell’amicizia e come sia importante curare il rapporto con l’altro, con la stessa intensità e passione con cui si cura una rosa.

Il racconto più noto dell’autore ‘pilota-poeta’ (uscito nel 1943) mantiene ancora intatta quella freschezza e un linguaggio universale che riescono a parlare direttamente al cuore dei giovani lettori, e anche ai ‘grandi’.

Età indicativa: da 7 anni


E dulcis in fundo il classico dei classici:

Testo n.10

Le avventure di Pinocchio – Carlo Collodi (La Margherita con illustrazioni di Roberto Innocenti)

Il contenuto in breve…

Il falegname Geppetto costruisce un burattino di legno che si anima e sembra un vero bambino. Peccato che questo speciale figliolo sia uno scavezzacollo, poco incline a mantenere le promesse…

Perché leggerlo

In linea con la morale pedagogica dell’epoca, Pinocchio (uscito nel 1883) rappresentava un monito per i bambini. Ma oltre gli intenti dell’autore, la sua figura supera i ‘confini’ del tempo. Quello che resta oggi è la vitalità e la freschezza del personaggio. Il burattino scappa da casa perché vuole vivere gli aspetti fantastici della sua infanzia. E per farlo, insegue illusioni e sogni.

L’edizione con le illustrazioni del Maestro Roberto Innocenti ammanta di nuova magia il celebre racconto.

Età indicativa: da 6-7 anni


Ma non è finita qui. Già che ci siamo vi proponiamo tre di film per l’infanzia altamente disintossicanti.
Ne consigliamo la visione anche ai genitori perché veri capolavori del cinema d’animazione.

Fantastic Mr. FoxFantastic Mr. Fox
di Wes Anderson

Il signor e la Signora Fox vivono pacifici col figlioletto Ash e il nipotino Kristofferson, loro ospite, dentro un grande albero in cima alla collina che fronteggia gli stabilimenti dei più cattivi contadini della zona: Boggis, Bunce e Bean. Ma la natura selvatica del signor Fox gli impedisce di trovare soddisfazione come giornalista e lo spinge a cercare di far fessi i tre uomini e a saccheggiare i loro depositi.

Guarda il trailer del film


Laputa il castello nel cieloLaputa – Il castello nel cielo
di Hayao Miyazaki

Per sfuggire ai pirati dell’aria la giovane Sheeta cade da un aereo, ma si salva levitando nell’aria e atterrando dolcemente tra le braccia di Pazu, un giovane minatore che decide di prendersi cura di lei. Mentre si susseguono i tentativi di catturare Sheeta e la misteriosa pietra che la ragazza porta al collo, cresce la consapevolezza che Sheeta nasconda dei segreti che vanno ben oltre quel che l’apparenza sembri indicare, legati a una misteriosa città nel cielo, Laputa, di cui si favoleggia l’esistenza.

Guarda il trailer del film e poi guarda anche tutti gli altri film del grande maestro giapponese, tutti capolavori.


 

Ernest e CelestineErnest & Celestine
di Stéphane Aubier

Nel mondo degli orsi è impossibile fare amicizia con un topolino. La diffidenza è ai massimi livelli. Peraltro nel mondo sotterraneo dei topi l’orso rappresenta il peggiore dei pericoli che si possano incontrare. Inoltre il futuro dei più piccoli è già segnato. Dovranno tutti accedere alla professione più necessaria: il dentista (nel mondo reale il precario). La giovane Célestine, un’orfana con il desiderio di diventare pittrice, sfugge al mondo opprimente dei topi e incontra l’orso Ernest, clown e musicista.

Guarda il trailer del film

 

Ringraziamo nostrofiglio.it avendo approfittato della loro corposa selezione di testi per l’infanzia da cui abbiamo prelevato i 10 titoli.

Le recensioni dei film sono tratte da Mymovies.it. Ringraziamo anche loro.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...