COMUNICATO-APPELLO

Ai referenti dei PCTO

Ai tutor aziendali

Ai docenti di tutte le scuole

Gli apologeti del lavoro precario, flessibile, contrattato fuori dalle regole, mal pagato, sfruttato, fin dalla MalaScuola di Renzi si sono detti favorevoli alle attività di alternanza scuola-lavoro. È ovvio: vogliono avviare precocemente ragazze e ragazzi ad accettare proprio quelle condizioni di ricatto e subalternità.
La disgrazia di Udine, la morte di Lorenzo, non è un incidente da derubricare nella gestione normale del rischio: questa morte toglie il velo alle ipocrisie. I “percorsi formativi” alla conoscenza del mondo del lavoro sono, paradossalmente, davvero rivelatori. Essi mostrano cosa oggi è diventato il mercato del capitale umano, della forza-lavoro a tutti i livelli.
Non esiste una Buona Alternanza. Un educatore non può essere complice della forma più vergognosa di attacco alla funzione costituzionale della scuola. A scuola si va, e vale anche per gli studenti dei percorsi professionalizzanti che pagano il prezzo più alto, non per entrare nel proprio destino adulto, ma per provare a costruirlo con consapevolezza, in un mondo più giusto e solidale.
Pertanto, chiediamo ai tutor dei PCTO (eufemismo per mascherare la sudditanza della scuola alle esigenze delle imprese) di riprendere consapevolezza della priorità del loro ruolo educativo e di PRESENTARE LE DIMISSIONI DALL’INCARICO.

ABOLIAMO L’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO!

Collettivo NiNaNd@ – NoInvalsiNoAlternanzaScuolaLavoroNoDidatticaadistanza

ninanda2020@gmail.comhttps://genitoreattivo.wordpress.com

gennaio 2022


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: