Archivi tag: giuseppe longo

Valutare o esercitare la facoltà di giudizio?

machera-codice-a-barreIl dilemma fra valutazione oggettiva e giudizio come esercizio di osservazione politicamente rilevante di comportamenti umani complessi, è un tema caldo nel mese di maggio, ormai da anni. In Italia si parte sempre dalle prove INVALSI e dalle contestazioni che le accompagnano. E di consueto i commenti sulle “resistenze” della scuola a farsi valutare, comportamento considerato oscurantista e corporativo, vengono da “illustri” ricercatori legati al mondo dell’economia e della finanza. Così abbiamo pensato di segnalare all’attenzione di chi ci legge alcuni contributi, il primo dalla parte degli strenui valutatori, a seguire delle riflessioni a contrappeso:

  • L’articolo pubblicato da Il sole 24 Ore da due economisti dell’EIEF (Einaudi Institute for Economics and Finance) propone alcuni bonari, “giudiziosi”, consigli. Alle scuole che contrastano perché aderiscano alla valutazione standardizzata con tranquilla fiducia, all’INVALSI perché si attrezzi ad effettuare percorsi di efficace verticalizzazione/correlazione dei dati raccolti. Insomma, avanti tutta: parlano gli esperti di scienza economica e statistica. (www.scuola24.ilsole24ore.com)
  • L’intervista resa dal prof. Giuseppe Longo va in tutt’altro senso, forse perché è davvero uno scienziato che si occupa di complessità; ne forniamo uno stralcio con alcune sottolineature, ma ne raccomandiamo la lettura completa (Megachip.Democrazia nella comunicazione; Sinistrainrete, 14 maggio 2016)
  • Sulla rivista on line Roas sarà disponibile a breve un commento di Rossella Latempa e di chi scrive, sui cosiddetti “Questionari percettivi” consegnati agli studenti delle superiori dopo la somministrazione dei test, il 12maggio scorso. Sempre di Rossella segnaliamo un bell’articolo sulla valutazione apparso sulla rivista on line La città futura, in due parti (www.lacittafutura.it 8-15 maggio 2016)

Continua a leggere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: