Archivi tag: test standardizzati

Una giornata al compleanno INVALSI

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 80)

A cura di Piero Castello

dieci anni di invalsiAvevo il giorno libero, altrimenti confesso che molto probabilmente non avrei rinunciato a un’intera mattinata in aula con i miei studenti. Dato però che non toglievo niente a nessuno, ho deciso di raggiungere l’Auditorium Antonianum, lo scorso 4 dicembre, per andare a sentire che cosa si diceva nel “Decennale delle Prove INVALSI”. Contro i quiz INVALSI avevo letto e sentito più volte delle analisi ben fatte, intelligenti, colte; a favore, invece, nessuno sforzo di dimostrarne con metodo l’attendibilità e l’utilità. Non che non avessi cercato materiale che andasse in tale direzione, è che proprio non mi era stato possibile trovarne. L’impressione che ne avevo ricavato era che tutta la letteratura sul tema fosse contro, e che invece gli argomenti a favore, se esistevano, venissero tenuti segreti. “Ma almeno a un convegno, – mi sono detta – trovandosi raccolti in tanti nello stesso locale, i sostenitori si lasceranno andare a qualche esternazione rivelatrice, che mi spieghi finalmente perché fanno quello che fanno, che cosa li ha convinti di essere talmente nel giusto da non avere nemmeno bisogno di dimostrarlo.” E così sono andata.
La giornata è trascorsa in modo assai confortevole, in un ambiente curato e riscaldato come nessuna scuola pubblica in cui io abbia prestato servizio, con generosa offerta di ottimi cibi e bevande a tutti gli intervenuti, nonché dotazione di ben 400 cartelline contenenti ciascuna il programma, un fascicolo con i testi degli interventi previsti, un modulo di prenotazione per eventuali Continua a leggere


INVALSI: ECCO IN VERSIONE INTEGRALE IL RICORSO FLC CIGL CONTRO IL FAMIGERATO DPR. 80

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 78)

A cura di Piero Castello

Ricorso invalsi Fc-Cigl 2013Anche noi, come almeno 200 altri nostri lettori, non avevamo mai avuto la possibilità di vedere i ricorsi che la FLC-CGIL ha presentato al TAR del Lazio sin dal mese di settembre del 2013.
Non solo, ma nel novembre del 2014 la CGIL ha presentato allo stesso TAR un “ATTO DI MOTIVI AGGIUNTIVI” per cui il ricorso si è esteso, con motivazioni molto arricchite, anche alla DIRETTIVA N. 11 e alla CIRCOLARE N. 47 entrambe del MIUR ed entrambe attuative del DPR n. 80 che regola e implementa Il Sistema Nazionale di Valutazione. Quindi se il TAR dovesse annullare il DPR la prima conseguenza sarebbe che vedremmo annullate tutte le procedure iniziate dall’invalsi, per esempio quelle relative all’Autovalutazione.
In merito al “Ricorso” e al successivo “atto di motivi aggiuntivi” le 50 pagine sono miele per le orecchio di un qualsiasi docente scrupoloso ed attendo ma dovrebbero esserlo anche per qualsiasi cittadino democratico attento alle Continua a leggere


INVALSI: GLI INCOMPRENSIBILI SILENZI DELLA FLC-CGIL

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 77)

A cura di Piero Castello

Sono mesi, forse un anno che, tra i docenti attenti e preoccupati delle vicende INVALSI, gira la voce di un ricorso promosso dalla Flc-CGIL contro il DPR 28/03/2013 n.80, il Regolamento relativo al Sistema Nazionale di Valutazione.
Chi di noi è intento ad opporsi all’INVALSI e alle sue pratiche distruttive, si rende conto di quanto sarebbe importante rendere pubblico questo ricorso, di come esso costituirebbe un grande aiuto per chi sta lottando, con pesanti costi personali, contro le pratiche di valutazione standardizzate.
Mediante una ricerca attenta sul sito ufficiale della Flc, abbiamo riscontrato solo due tracce dell’esistenza di tale ricorso e del suo deposito ufficiale, per cui rimane
Continua a leggere


Roma, 4 e 5 dicembre 2014. L’Invalsicrazia secondo Giorgio Israel

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 76)

A cura di Piero Castello

Ci fa sempre piacere incontrare dei compagni di strada, soprattutto quando questi “compagni” appartengono a categorie quiescenti o complici come sta avvenendo per buona parte del mondo accademico e, soprattutto del mondo della “Ricerca”.
Ricerca che dovrebbe indignarsi e lottare con ogni mezzo perché la millantata appartenenza al mondo degli enti di ricerca dell’INVALSI costituisce un’offesa permanente a chi la ricerca la fa seriamente e convintamente e vede tagliarsi le risorse che invece abbondano per gli Istituti “padronali” ed etero diretti che agiscono da Agenzie Paragovernative senza legittimazione né scientifica né democratica.
Grazie! Quindi al prof. Israel anche per la continuità del suo impegno anti-furfanteria nei confronti dell’INVALSI. Però aspettiamo con ansia che il professore contribuisca con una sua ipotesi relativa alle cause e al contesto che Continua a leggere


Perché l’INVALSI è il fondamento della “Buona scuola” di Renzi-Giannini-Aprea

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 75)

A cura di Piero Castello

L’attacco che la scuola sta subendo da parte del governo Renzi-Giannini, attraverso il “progetto” della “BUONA SCUOLA”, è a 360 gradi. L’impegno che gli insegnanti democratici stanno esprimendo per difendere la scuola pubblica e la loro dignità di docenti emerge dalle decine di delibere e documenti di aperta e argomentata contestazione sia ai singoli aspetti del “progetto” sia al suo impianto complessivo.
Ma questo sforzo rischia di far passare sotto silenzio l’entrata in vigore del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) ed in particolare la fase delicatissima e feroce che va sotto la falsa denominazione “
Autovalutazione” delle scuole. Va rimarcato con forza che la normativa secondaria (Dpr 89/14, Direttiva n. 11/14, Circ. Minist. 47/14) non ha fondamento Costituzionale né di legge, indispensabile fonte primaria di qualsiasi altra normativa.
Per questo il
Gruppo NO Invalsi ha predisposto il testo di dichiarazione/delibera di obbedienza civile allegata, da utilizzare per manifestare la propria opposizione, dei Collegi dei Docenti, Consigli di Circolo, di gruppi e di singoli (insegnanti, genitori, studenti, cittadini) al tentativo di
Continua a leggere


Storia di una sanzione disciplinare (puntata 74)

Storia a puntate in tempo reale a cura di Piero Castello

LA RESISTIBILE MARCIA DELL’INVALSI DENTRO E CONTRO LA SCUOLA PUBBLICA

Pubblichiamo la segnalazione che abbiamo ricevuto (da parte di un’insegnante di Massa Carrara) come esempio di un primo, gravissimo, atto di quel che si sta già muovendo, al livello dell’INVALSI ma, soprattutto per iniziativa dei Dirigenti Scolastici, al fine di dare pronta attuazione a quanto previsto dalla Direttiva n 11/2014 sulla valutazione del sistema scolastico.

Si tratta di un provvedimento emanato da una Dirigente volto ad avocare a sé la composizione del nucleo di valutazione interno all’Istituto Scolastico. Continua a leggere


Storia di una sanzione disciplinare (puntata 73)

Storia a puntate in tempo reale a cura di Piero Castello

Malgrado i voti

Il resoconto che segue è frutto della conversazione con due Maestre di Scuola Primaria, Barbara e Caterina. La prima insegna in provincia di Roma, in una delle poche sezioni rimaste a tempo pieno “normale” (due docenti in compresenza e due ambiti non sempre distinti), la seconda, da qualche anno in pensione, ha svolto attività di sostegno nelle classi con alunni diversamente abili.

Malgrado gli sforzi di compensazione, sia Barbara che Caterina, ritengono che il voto abbia rappresentato una regressione negli stili di insegnamento e il rischio di alzare la competizione fra i bambini. Non solo, ma sono convinte che attribuire un numero, un punteggio ad una attività infantile, non sia più chiaro – come ritengono in molti – dell’attribuzione di un giudizio semantico. Semmai si può dire che anche quest’ultimo, quanto burocratizzato in pratiche standardizzate, è ampiamente insufficiente a far capire al bambino e alla sua famiglia, dove è arrivato lungo il Continua a leggere


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: