Alternanza Scuola Lavoro, stage, professionalizzazione spinta…tutte truffe per educare i giovani alla subalternità e al conformismo alla gerarchia dell’impresa.

Ci vuole una buona dose di insipienza, storica, sociale, economica, generale! In molti pensano che Renzi, la Confindustria, la Ministra e tanti altri che affermano che la disoccupazione sia causata dall’inadeguatezza della nostra scuola. Noi di NoINVALSI, non abbiamo dubbi che sia soltanto la malafede quella che suggerisce che una scuola più legata al mondo del lavoro, più tecnica, più professionale possa contribuire a risolvere in qualche misura il problema dell’occupazione.
Chi abbia esperienza di professionalizzazione del percorso scolastico, chi ha esperienza di alternanza scuola-lavoro, di stage… documenta che l’unica vera formazione in grado di impartire queste formule sono la passività, l’inadeguatezza, l’ubbidienza, il conformismo alla filosofia dell’impresa e la subordinazione gerarchica dei lavoratori nel sistema impresa.
D’altra parte sarebbe davvero divertente ascoltare qualcuno di questi “grandi insipienti” a quali lavori dovrebbero venire addestrati i giovani che entreranno tra 10/12 anni nel mondo del lavoro… sicuramente il contributo più informato e scientifico ci verrebbe dal divino mago Otelma mentre scruta la sfera di cristallo.
La nostra esperienza ci suggerisce che la scuola che serve per il futuro degli uomini e delle donne di questo pianeta sia la scuola che contribuisca, ad una formazione della personalità equilibrata e armoniosa, che stimoli la curiosità la mantenga viva, che aiuti i giovani a costruirsi una “testa ben fatta” in grado di leggere e orientarsi nella complessità.
Anzi siamo pronti a scommettere che solo chi ha potuto godere di una tale scuola sia in grado nel corso della propria vita di affrontare, anche dal punto di vista dell’attività lavorativa, il futuro che il Grande Mago Otelma prevede con la sua sfera di cristallo.

Piero del Gruppo NoINVALSI

La scuola che piace a Confindustria

La scuola che piace a Confindustria

di Guglielmo Forges Davanzati

La “riforma” del governo si basa sulla errata convinzione che l’elevata disoccupazione giovanile in Italia dipenda dal fatto che il nostro sistema formativo non offre competenze adeguate a quelle richieste dalle imprese. Dequalificare la forza-lavoro per favorire un modello economico produttivo a bassa intensità tecnologica è controproducente per l’occupazione e la crescita…

LEGGI TUTTO SU MICROMEGA ONLINE


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: