Perché l’INVALSI è il fondamento della “Buona scuola” di Renzi-Giannini-Aprea

Storia di una sanzione disciplinare (puntata 75)

A cura di Piero Castello

L’attacco che la scuola sta subendo da parte del governo Renzi-Giannini, attraverso il “progetto” della “BUONA SCUOLA”, è a 360 gradi. L’impegno che gli insegnanti democratici stanno esprimendo per difendere la scuola pubblica e la loro dignità di docenti emerge dalle decine di delibere e documenti di aperta e argomentata contestazione sia ai singoli aspetti del “progetto” sia al suo impianto complessivo.
Ma questo sforzo rischia di far passare sotto silenzio l’entrata in vigore del Sistema Nazionale di Valutazione (SNV) ed in particolare la fase delicatissima e feroce che va sotto la falsa denominazione “
Autovalutazione” delle scuole. Va rimarcato con forza che la normativa secondaria (Dpr 89/14, Direttiva n. 11/14, Circ. Minist. 47/14) non ha fondamento Costituzionale né di legge, indispensabile fonte primaria di qualsiasi altra normativa.
Per questo il
Gruppo NO Invalsi ha predisposto il testo di dichiarazione/delibera di obbedienza civile allegata, da utilizzare per manifestare la propria opposizione, dei Collegi dei Docenti, Consigli di Circolo, di gruppi e di singoli (insegnanti, genitori, studenti, cittadini) al tentativo di
opprimere e soffocare la libertà d’insegnamento/apprendimento, di cancellare la scuola democratica istituzione della Repubblica disegnata dalla Costituzione.
Il progetto della “BUONA SCUOLA” di Renzi e Giannini ha come asse centrale la gerarchizzazione nella scuola e tra le scuole, il salario premiale rispetto a quello di diritto, la subalternità totale al mondo affaristico e delle imprese, quindi l’avvio del SNV (Sistema Nazionale di Valutazione), tutto delegato all’INVALSI, costituisce già da subito (dicembre 2014) l’attuazione del quadro e la messa a punto degli strumenti operativi perché il “progetto” possa realizzarsi integralmente al più presto. È il segno inequivocabile che “La Buona Scuola”, cioè il vecchio disegno di legge Aprea/Ghizzoni rivitalizzato, è cosa già decisa.
Mentre è ancora in corso la farsa dell’”ascolto e interlocuzione”, il governo vara la Direttiva e la Circolare sul Sistema Nazionale di Valutazione gettando le fondamenta della “BUONA SCUOLA” deciso ad ignorare le risposte qualsiasi esse siano.

PERCHÈ OBBEDIENZA CIVILE

È la locuzione usata dal Forum dell’Acqua Pubblica nel corso delle manifestazioni, dopo la grande vittoria per la pubblicizzazione dell’acqua, per rivendicare il rispetto, della lettera e dello spirito, del Referendum stravinto con 27milioni di voti a favore che Governo ed Enti Locali minacciavano di violare.
Crediamo che sia utile per il Popolo della Scuola fare propria questa locuzione come attestato di fedeltà alla Costituzione. Infatti, in molte circostanze abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere il suo rispetto, il rispetto di leggi e normative, che i governo Renzi, alla pari dei governi degli ultimi 15 anni, vuole ignorare o stravolgere.
Il programma è quello di imporre una “nuova normativa” che non solo aggira e viola le procedure costituzionali previste per la formazione delle leggi, ma ha già di fatto affollato il quadro pseudo normativo di regolamenti, direttive, circolari ministeriali, decreti, tutti privi di un decente e democratico fondamento legislativo.
In particolare per quanto riguarda
la valutazione la legislazione del nostro Paese ha elaborato e prodotto un corpo normativo, vasto, articolato e puntuale ispirato dal dettato costituzionale e dalla pedagogia democratica e popolare che spesso ne è stata l’ispiratrice, quando Parlamento e governi volevano e sapevano ascoltare i titolari della sovranità: i cittadini.

Invitiamo tutti coloro che faranno un qualche uso di questo documento di segnalarlo al sito https://genitoreattivo.wordpress.com (email genitoreattivo@gmail.com) o all’indirizzo grupponoinvalsi@gmail.com .
Preghiamo inoltre di segnalare eventuali, modifiche, varianti, correzioni di cui potrebbe usufruire l’intero movimento di opposizione.

 Scarica la dichiarazione/delibera di obbedienza civile modificabile


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: